------> Archivio Legale Andrea Benetti - Catalogazione digitale delle opere

OMAGGIO ALLA PITTURA RUPESTRE - Con questa tipologia di opere Andrea Benetti vuole donare il giusto tributo agli uomini che decine di migliaia di anni fa, sentirono l'esigenza per primi di comunicare visivamente per lasciare una traccia di sé, penetrando nelle parti più recondite delle grotte, rischiando la loro vita, poiché gli animali feroci sbranavano gli esseri umani con molta frequenza. Costoro hanno l’onore immenso di avere inventato l'arte o, meglio, di averla manifestata per primi, in quanto l'esigenza di creare arte è  endemica a gran parte degli esseri umani.

ASTRATTISMO DELLE ORIGINI - Queste opere nascono per ricordare concretamente al mondo dell'arte contemporanea, semmai ve ne fosse bisogno, che gli stilemi pittorici dell'astrattismo, del figurativo, del simbolismo, almeno nella loro fase embrionale, furono concepiti dall'uomo preistorico nelle caverne di buona parte del mondo. Le forme geometriche presenti nelle pitture rupestri, i simboli studiati e codificati da André Leroi Gourhan, sono rivisti, trasfigurati, idealizzati, sognati, inventati nelle opere di Andrea Benetti, per rendere omaggio alle origini dell'astrattismo, grazie alla nuova tecnica, che ha ideato.

UN PRIMITIVO NEL TERZO MILLENNIO - Questo contesto della pittura Neorupestre appartiene al fanciullo mai sopito che si diverte ad immaginare che cosa un uomo preistorico raffigurerebbe oggi nella ipotetica parete rocciosa di una caverna. Non certo cavalli o bisonti, come dipingeva un tempo, poiché non esistono più nelle città che abitiamo e sono in genere molto rari da vedere. Andrea Benetti ritrae quelli che oggi sono i simboli della nostra civiltà, che ci accompagnano nel quotidiano e nei sogni che vorremmo realizzare. L'iconografia che grazie soprattutto ai media pervade il nostro immaginario. Le opere raffigurano, perciò, barche a vela, giocatori di golf, automobili, aerei, motoscafi, treni, ma anche fiori, curati in modo maniacale.

DISEGNI NEORUPESTRI - I disegni Neorupestri sono realizzati da Andrea Benetti su una particolare carta che il Maestro realizza partendo da una carta grezza ed elaborandola con vari trattamenti fino a farla divenire la "Carta di Montesanto", nome con la quale l'ha chiamata, ispirandosi alla piccola frazione in provincia di Ferrara dove la ideò e realizzò per la prima volta. La tecnica prevede l'uso di carboncino, sanguigna, seppia e gesso bianco. Le raffigurazioni mutuano spesso figure realmente create dall'uomo della pietra, oppure trasfigurate o inventando un neo simbolismo ispirato alla pittura Rupestre. I disegni sono inseriti tra due lastre di plexiglas, unite da borchie di argento satinato, come ad emulare un prezioso reperto archeologico.

OPERE REALIZZATE CON MATERIALE DEL PALEOLITICO - Il ciclo di opere realizzate con il materiale Paleolitico su tela (sedimenti, terre, ocra e carbone del Paleolitico proveniente dalla Grotta di Fumane) nasce dall'importante collaborazione di Andrea Benetti e l'Università di Bologna con l'Università di Ferrara. Il lavoro che ne è scaturito si è concretizzato con la mostra realizzata alla Camera dei Deputati e alla stessa Università di Ferrara. I soggetti dipinti sono suggeriti ovviamente da un simbolismo proprio della Preistoria, spesso trasfigurati e/o ricreati di sana pianta, ispirandosi a quel momento della vita dell'uomo.

STUDIO SULLA VELOCITÀ - Le opere dedicate alla Velocità, che fanno parte dello studio di Andrea Benetti intitolato "Esplorazione inconsueta all'interno della velocità", sono parte integrante di un libro da collezione realizzato da Benetti nel 2009, in occasione del centenario della nascita del Futurismo, che affondava le proprie radici proprio sulla modernità e sulla velocità, nuovo "valore" esaltato dal Marinetti nel suo Manifesto. Al contrario di Marinetti, a cento anni di distanza, Andrea Benetti mette in guardia su questa arma a doppio taglio ed oltre a porre all'attenzione del lettore alcune riflessioni, ha pubblicato un contributo di una quindicina di illustri professori universitari, che analizzano l'influsso della velocità dal punto di vista della loro dottrina di insegnamento. Ampio spazio è dedicato all'argomento in una voce del menu di questo sito.  

 

Opere quadrate